Enneagramma Associazione Italiana Studi Enneagramma

mondomago

HomePage Forum Forum ASS.I.S.E. mondomago

Questo argomento contiene 108 risposte, ha 2 partecipanti, ed è stato aggiornato da  Roberta e Lucia 4 anni, 3 mesi fa.

Stai vedendo 4 articoli - dal 106 a 109 (di 109 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #7357 Risposta

    Antonio Barbato

    Riprendo questo tema perché, alla fine della lettura di tutta la saga, ho trovato altri spunti che forse saranno di interesse comune. In primo luogo i personaggi di Horace Lumacorno e Percy Weasley mi sembrano degni di analisi e vorrei sentire le vostre opinioni in proposito. Poi alcune riflessioni aggiuntive su Voldemort la sraordinaria somiglianza fra le sue idee e quelle di Adolf Hitler. Forse l’autrice si è ispirata alla Germania nazista, ma c’è troppo in comune fra il credo del primo e quello del secondo per non riflettere sulle connessioni profonde che l’EdT descrive fra il Sei e il Tre. io credo che, in linea generale la Vanità sia, in definitiva, un modo per sfuggire alla Paura della morte. Ecco perchè, forse, in Voldemort si vedono mischiati ai tratti inconfondibili di un Tre disgregato molte cose della rabbia e della paranoia del Sei controfobico.

    #7875 Risposta

    Visto che i personaggi proposti non sembrano attrarre altre repliche, spiego perché Lumacorno mi sembra estremamente interessante. A prima vista sembra un Due, estremamente attento all’adulazione ed all’approccio gradevole della immagine che da, ma, in realtà è ben altro. E’ infatti uno strategico, qualcuno che si muove a seconda del proprio esclusivo vantaggio ed è molto sensibile all’aspetto economico delle cose. Crea intorno a sé una rete di conoscenze, di reciproci vantaggi, di intrecci di favori, una corte di persone che traggono vantaggio l’una dall’altra e di cui lui è il centro. Questo aspetto è veramente notevole perché non avevo mai trovato nella letteratura (tranne che in un personaggio del Circolo Pickwick), che riflettesse caratteristiche così tipiche di un sottotipo misto specifico. Anche la modalità con la quale cede il suo ricordo meglio difeso (il richiamo ad un Sacrificio che gli appare così vicino), conferma la sua natura tipologica. Brava la Rowland, veramente brava.

    #12091 Risposta

    Roberta e Lucia

    Carissimi secondo noi, che siamo appassionati lettori di Harry Potter dobbiamo chiederci se i personaggi siano degli emotivi, dei razionali o degli istintivo, prima di chiedersi il numero dell’enneagramma corrispondente. Questo aiuta.
    Roby e Lucy

    #12092 Risposta

    Roberta e Lucia

    Secondo noi Harry è un istintivo, perché nel primo e secondo libro lui agisce spesso di istinto, seguendo Raptor ecc ecc quindi è decisamente un 9 (come la sua missione, Pace, lascia intendere), come dimostra anche il suo look trasandato. Hermione è decisamente una razionale, direi una conoscenza, 6, visto che le piace spaziare in varie discipline e ha grande senso del dovere che è tipico del 6. Invece Ron è decisamente un emotivo, che reagisce alle critiche andando in crisi, e vive il confronto con Harry con momenti di gelosia. Sul carattere di Ron abbiamo qualche dubbio, però lui desidera essere il migliore, come è messo in evidenza dallo specchio delle brame, in cui vuole essere il migliore,il capo scuola, il capitano ecc…. però dopo aver fatto la parata spettacolare si sente fico, se no no….qui ho dei dubbi.

Stai vedendo 4 articoli - dal 106 a 109 (di 109 totali)
Rispondi a: mondomago
Le tue informazioni: